Prenotazioni e disponibilità
Data di arrivo
Data partenza
Adulti
Bambini (2-14)
Infanti (0-2)

CONSIGLI DI ABBINAMENTI ENOGASTRONOMICI
Come scegliere sempre il giusto vino per ogni piatto

sarteano (siena)
CONSIGLI DI ABBINAMENTI ENOGASTRONOMICI
Come scegliere sempre il giusto vino per ogni piatto

È forse uno dei problemi più grandi da affrontare nell’organizzazione di una cena, il vino sbagliato con il piatto sbagliato rischia di trasformare ogni vostro capolavoro culinario in un disastro. Se non si è esperti non è facile scegliere il vino giusto e non basta sapere che il rosso si abbina con la carne e il bianco con il pesce (regola che poi può essere benissimo sovvertita!), è necessario abbinare il giusto rosso al giusto taglio di carne, al giusto primo piatto e al giusto dessert.

Tanto per non fare brutte figure ecco allora alcuni consigli.

Per prima cosa ricordate che, se scegliete più vini, questi dovrebbero essere sempre serviti in ordine di gradazione dal più basso al più alto. Il vino più leggero insomma va servito con gli antipasti, quello più carico con i secondi piatti. Questa regola vale sia per i rossi che per i bianchi che non necessariamente devono essere abbinati con piatti a base di carne i primi, di pesce gli altri. Un buon vino bianco ad esempio può essere perfetto per i vostri antipasti a base di formaggi freschi o per primi piatti leggeri ed estivi. Al contrario alcuni tipi di pesce possono essere accompagnati da vini rossi.

Ricordate anche che, in generale, un piatto dal sapore ricco e forte preferisce vini robusti e vice versa. Solitamente sarebbe meglio scegliere prima il vino o i vini da servire e poi abbinare i piatti, in questo modo saprete in anticipo il gusto che dovrete ricercare. Questo è ancora più importante se si sceglie di servire lo stesso vino per tutto il pasto, meglio costruire il menu su misura per la nostra etichetta.

Un altro consiglio è quello di fare attenzione ai vini importanti, dai sapori intensi. Servirli con piatti dal gusto troppo forte rischia di smorzare il vino mentre, un piatto troppo delicato rischia di esaltarlo troppo.

Per finire, grande attenzione alla temperatura di servizio. Solitamente le etichette riportano la temperatura consigliata ma, in caso non la trovaste, ricordate che un vino non dovrebbe mai essere servito al di sotto dei 5 gradi (se bianco) né al di sopra dei 20 gradi (se rosso). Ricordate che la temperatura va di pari passo con l’età del vino, più un vino è maturo più si alzerà la temperatura di servizio.


Richiedi informazioni

Se desideri maggiori informazioni o prenotare presso di noi, compila il form con la descrizione di cosa desideri. Saremo felici di risponderti.